La fanciulla del West è un’opera in tre atti di Giacomo Puccini, su libretto di Guelfo Civinini e Carlo Zanarini. Puccini ne fu ispirato agli inizi del 1907 quando durante un soggiorno a New York gli capitò di assistere a ‘The Girl of the Golden West’, un dramma di David Belasco. Il compositore italiano ne rimase particolarmente colpito e dopo aver ottenuto il consenso dall’autore, incaricò il poeta Carlo Zangarini e successivamente lo scrittore toscano Guelfo Civinini, di stendere il testo librettistico.

 

La composizione inizio’ nel 1908 e venne ultimata nel luglio del 1910. L’opera e’ ambienta in California, intorno al 1850, ai tempi della febbre dell’oro. Minnie è la giovane padrona della ‘Polka’, un locale ai piedi delle montagne della Sierra, e, per i minatori del vicino campo di lavoro, la compagna, la consolatrice, la confidente, soprattutto ora che una banda di grassatori, comandata dal temibile Ramerrez, infesta la zona depredando e taglieggiando.